Dissesto idrogeologico, tutta la verità

False verità. Inizia, di fatto, la campagna elettorale nel peggiore dei modi. Come? continuando a raccontare frottole ai cittadini.

I fatti sono gravi e aspettano una risposta adeguata. Con l’ennesima bufala mediatica, De Carolis apre la sua campagna elettorale invitando il comitato di quartiere di Pratarena ad una riunione ufficiale presso l’Aula Consiliare e, in modo moralmente inaccettabile, inventa notizie, mistificando i fatti e assicurando loro che entro il 2017 l’Amministrazione Comunale eseguirà l’intervento di ripristino della strada d’accesso al villaggio Stella Polare, risanando i luoghi dal dissesto idrogeologico. A sostegno di quanto affermato, il Sindaco di Monte Compatri mostra un atto della Regione Lazio, la determina n. G05407 del 16/05/2016 POR FESER Lazio 2014-2020, vendendolo come l’atto amministrativo che finanzia l’intervento di risanamento idrogeologico del caso, generando di conseguenza nei presenti false aspettative e tentando con la menzogna di ingraziarsi il loro consenso. Pubblica, successivamente, un comunicato stampa usando il sito istituzionale dove annuncia l’inizio dei lavori di ripristino della strada per il villaggio Arcobaleno di Pratarena entro il 2017.

fig-1

Peccato che i presunti finanziamenti, rispettivamente di €. 971.138,74 per dissesto idrogeologico su via Stella Polare (in corrispondenza di un cavalcavia in Loc. San Silvestro), e di €. 320.000,00 per il consolidamento e messa in sicurezza della scarpata del parcheggio Viale Europa, fossero stati revocati con la determina n.G16156 del 23/12/2016, che si allega per visione.

fig-2     fig-3

“Per chiarezza – spiega Fausto Bassani, – non è che la Regione Lazio abbia revocato solo i finanziamenti per il Comune di Monte Compatri. Con la stessa determina, infatti, viene revocata la graduatoria di ammissibilità al finanziamento in attesa che ne venga approvata una nuova, sulla scorta di nuovi indici di valutazione. In sintesi si legge che “gli elenchi sono stati annullati, i progetti dovranno essere caricati sulla piattaforma nazionale del RENDIS, in cui possono essere inseriti solo quelli definitivi, seguirà una graduatoria e saranno finanziati con i soldi dell’azione 5.1.1 del POR Fesr Lazio “2014-2020” (Rischio Idrogeologico)”. Non esiste agli atti uno stralcio di progetto per gli interventi del caso.
Sempre la Regione Lazio, nonostante le tante dichiarazioni polemiche di De Carolis contro la giunta regionale di stampo Pd, con determina n.G13045 del 07/11/2016 ha finanziato per € 158.566,13 l’intervento di messa in sicurezza del movimento franoso di Via Ciaffei che ci costerà complessivamente € 198.207,66, già appunto cantierabile.
Insomma, inizia la campagna elettorale nel peggiore dei modi, attaccando e provocando anche militanti Pd sui social con attacchi personali miseri e ridicoli, sviando sempre il problema, ma siamo abituati a questo.
Voglioso solo del consenso personale e fregandosene dei reali bisogni di una collettività che ormai è stufa di soli annunci, inizia una vera campagna di disinformazione ben guidata e architettata dal comunicatore di regime, pagato con i soldi di tutti i cittadini, molto attivo sui social. Saremo vigili ad onor di verità a smascherare ogni singola Mandragata”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...