Una pesante eredità

Le elezioni amministrative di Monte Compatri sono ormai alle porte. Per chi  ha deciso di mettersi in gioco con l’obiettivo di realizzare qualcosa per “IL BENE COMUNE”, il dilemma tra accettare l’eredità o rifiutare la stessa si fa sempre più stringente.

Sappiamo tutti che nel rispetto della continuità amministrativa, sancita dalle norme, in Italia rifiutare l’eredità amministrativa non è possibile, ma fare una riflessione approfondita sullo stato di fatto diventa obbligatorio, vista la condizione di pre-fallimento in cui De Carolis lascerà Monte Compatri.

Le casse  comunali praticamente vuote, progetti e investimenti futuri inesistenti, i problemi dei depuratori (soprattutto quello di Via delle Carrarecce) mai affrontati, abusivismo dilagante e impunito, raccolta differenziata approssimativa (senza un’isola ecologica), discariche su un territorio sempre più degradato, Via Campogillaro e Via Rosmini da porre, dopo 8 anni,  ancora in sicurezza, servizi sociali inesistenti, Palazzo Altemps in abbandono più totale (come del resto tutto il centro storico), commercio e attività economiche allo sbando, ma più di tutto quello che preoccupa è la totale mancanza di un senso di Comunità, ormai senza più tradizioni né folklore.

Una pesante eredità, dunque, che solo con la consapevolezza, l’esperienza, il lavoro e una nuova cultura di governo potrà essere trasformata per migliorare la qualità della vita della nostra amata Monte Compatri.

Rimbocchiamoci le maniche e, con la collaborazione di tutti, facciamo la nostra rivoluzione culturale contro una destra conservatrice e prigioniera della sete di potere.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...